La ricetta
Zuppetta di orzo

La lista della spesa

  • Orzo perlato gr 500
  • Olio extravergine d’oliva gr 50
  • Cipollotto fresco gr 50
  • Fumetto di scampi gr 1500
  • 4 Carciofi
  • 2 spicchi di aglio
  • Basilico fresco
  • Pomodorini pachino marinati
  • Timo fresco a rametti
  • Sedano verde gr 30
  • Per gli scampetti in crosta:
  • 12 Scampetti
  • Semi di sesamo gr 50
  • Miglio gr 50
  • Mollica di pane casereccio gr 50
  • Formaggio grana grattugiato gr 20
  • Sale qb
  • Pepe bianco qb
  • Farina bianca per infarinare
  • 1 Albume d’uovo
  • DIFFICOLTA'

    Media

    DOSI

    per 6 persone

    TEMPO

    55'

    COSTO

    Basso

    Tenere a bagno in acqua fredda l’orzo perlato per un ora circa. A parte fare un fondo con l’olio extra vergine e il cipollotto tritato senza farlo colorare troppo. Scolare il farro e versarlo nel fondo, bagnare subito con il fumetto leggero di scampi coprendo per due dita circa di fumetto. Lasciare cuocere lentamente e a metà cottura aggiungere i carciofi spadellati con uno spicco d’aglio schiacciato e un rametto di timo. Tagliare a spicchetti eliminando i semi ai pomodorini pachino, lasciarli a marinare con uno spicchio d’aglio schiacciato e basilico fresco in olio extra vergine d’oliva, salando poco prima dell’utilizzo.

    Per gli scampetti, sgusciare a frutto netto, lavarli in acqua salata e lasciarli asciugare. Fare una miscela con il sesamo, il miglio e la mollica di pane raffermo. Impanare gli scampetti  con la farina, il bianco d’uovo snervato e salato appena, con la miscela. Friggere gli scampetti  in crosta in abbondante olio e infilzarli in uno spiedino di bambù. Servire la zuppetta di orzo perlato accompagnando a crostini di pane fritti all’aglio e lo spiedo di scampi.

    Daniele Caldarulo
    Team Manager
    Pierluca Ardito
    Team Coach
    Francesco Di Benedetto
    Chef Capitano
    Felice La Forgia
    Chef
    Giuseppe Palmisano
    Chef Pasticcere
    Piero Pezzolla
    Chef Nobis
    Gaetano Ragunì
    Responsabile Team Junior
    Debora Fantini
    Chef
    Domenico Lampedecchia
    Chef
    Michelangelo Sparapano
    Chef
    Fabio Potenzano
    Chef
    Giuseppe Palmisano jr
    Capo chef Pasticcere
    Lorenzo Alessio
    Chef
    Michelangelo Sparapano
    Chef
    Paolo Lotito
    Chef
    Salvatore Canargiu
    Chef
    Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi
    J. Joyce