NIC in Tour Valle Aosta
Blog
29/01
NIC in Tour: grande successo per la tappa in Valle d’Aosta
Il primo allenamento a porte aperte del team senior, ospite dell'Unione Regionale Cuochi Valle d'Aosta, per Erfurt 2016.

Grande accoglienza, professionalità e organizzazione. È quello che ha trovato la Nazionale Italiana Cuochi in Valle d’Aosta, dove si è svolto il primo allenamento a porte aperte del suo team senior in vista delle Olimpiadi di Cucina 2016.

Due giornate, il 26 e 27 gennaio, ospiti dell’Unione Regionale Cuochi Valle d’Aosta. Un appuntamento, parte del progetto NIC in Tour – che vede tutta la Nazionale Italiana Cuochi allenarsi per Erfurt 2016 nelle regioni italiane che hanno sposato il progetto – durante le quali gli chef del team azzurro hanno avuto modo di affinare la preparazione del menù olimpionico e conoscere alcune delle eccellenze enogastronomiche locali.

Dopo la visita ai laboratori dell’Istituto Professionale Regionale Alberghiero di Châtillon, la squadra ha degustato 4 DOP della Regione. Un vero e proprio percorso gustativo che ha raccontato il legame tra le montagne e le persone del posto. Inebriati dai sapori valdostani il team, guidato dal Coach Pierluca Ardito, è tornato nella cucina del Grand Hotel Billia – splendida location che ha accolto gli chef azzurri durante tutto il loro soggiorno – per continuare la preparazione del menù con cui l’Italia competerà alle Olimpiadi di Cucina, mostrato e degustato in anteprima dai 110 ospiti che hanno partecipato alla cena organizzata dall’Unione Regionale Cuochi Valle d’Aosta. Un’occasione per «coinvolgere i presenti nell’avventura dell’Italia verso le Olimpiadi – ha dichiarato il General Manager della NIC, chef Daniele Caldarulo – facendo degustare il menù, che presenteremo a Erfurt il prossimo ottobre». È un «menù strutturato in tre portate – continua il Team Coach, lo chef Pierluca Ardito – starter, main course e dessert che sarà perfezionato in tutti i suoi aspetti nel corso degli allenamenti, fino a renderlo da competizione».

NIC inTour Valle Aosta

La cena, nata con l’intento di raccogliere fondi per l’istituzione di borse di studio per gli allievi dell’Istituto Alberghiero di Châtillon, ha concluso la fantastica due giorni valdostana del team senior della Nazionale Italiana Cuochi. «Un’esperienza unica ed emozionante – come sottolineato da Gianluca Masullo, Presidente dell’URCVdA – Per la prima volta nella mia vita ho provato emozioni nell’appartenenza a questa Nazione, l’Italia. Non riuscivo a credere di essere a contatto con gli ambasciatori della cucina italiana, coloro che portano in alto il nostro nome e la nostra tradizione culinaria, la Nazionale Italiana Cuochi».

Per la spettacolare accoglienza, l’impeccabile organizzazione, la perfetta regia della serata e il supporto che è stato costantemente fornito, tutta la NIC ringrazia l’Unione Regionale Cuochi Valle d’Aosta e quanti hanno contribuito a rendere unici questi due giorni valdostani. La brigata capitanata dallo chef Giancarlo Duce e la direzione del Grand Hotel Billia, gli allievi dell’Istituto Professionale Regionale Alberghiero di Châtillon che hanno curato il servizio di sala e che hanno collaborato con il team azzurro durante la mice en place, l’AIBES, l’AIS Valle d’Aosta, il service Audioluci.com, le aziende e i professionisti che hanno supportato l’iniziativa. A tutti loro, grazie!

Daniele Caldarulo
Team Manager
Pierluca Ardito
Team Coach
Francesco Di Benedetto
Chef Capitano
Felice La Forgia
Chef
Giuseppe Palmisano
Chef Pasticcere
Piero Pezzolla
Chef Nobis
Gaetano Ragunì
Responsabile Team Junior
Debora Fantini
Chef
Domenico Lampedecchia
Chef
Michelangelo Sparapano
Chef
Fabio Potenzano
Chef
Giuseppe Palmisano jr
Capo chef Pasticcere
Lorenzo Alessio
Chef
Michelangelo Sparapano
Chef
Paolo Lotito
Chef
Salvatore Canargiu
Chef
Dio fece il cibo, ma certo il diavolo fece i cuochi
J. Joyce